Ingredienti

  • 60 g di basilico
  • 260 g di pomodori perini maturi
  • 60 g di mandorle
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 1 spicchio di aglio rosso
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b

Tempo

  • 20 minuti

Difficoltà

  • Facile

Procedimento:

Sbollentare le mandorle in un pentolino d’acqua per 5 minuti, scolare, far raffreddare e rimuovere la pelle con le dita. In un’altra pentola, sbollentare per qualche minuto i pomodori e, una volta scolati e intiepiditi, spellarli. Sbucciare l’aglio, lavare il basilico quindi inserire gli ingredienti in un mixer insieme ai pomodori e alle mandorle. Frullare il tutto finché non risulterà omogeneo. Grattare il pecorino e aggiungerlo al composto insieme a due cucchiai d’olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e del pepe tritato fresco. Amalgamare il tutto e usare il pesto ottenuto per condire la pasta.

È possibile conservare il pesto alla trapanese in frigorifero fino a tre giorni avendo cura di riporlo in un contenitore ermetico, ricoprendo la salsa con uno strato d’olio. In alternativa, congelare in piccoli contenitori.

pesto alla trapanese

Rispondi