Quadrotti di quinoa soffiata e noci pecan

Quadrotti di quinoa soffiata e noci pecan


Tempo 150 minuti Difficoltà Media

Ingredienti

  • 200 g di cioccolato fondente al 64%
  • 160 g di burro di arachidi
  • 100 g di sciroppo d’agave
  • 60 g di noci pecan
  • 12 noci pecan per decorare
  • 40 g di quinoa soffiata

Preparazione

Per prima cosa, sminuzzare grossolanamente le noci pecan e riporle in una ciotola. Spezzare il cioccolato e metterlo in un pentolino, quindi farlo sciogliere a bagnomaria insieme al burro di arachidi e allo sciroppo d’agave. Mescolare il composto con cura finché risulterà omogeneo, quindi aggiungere la quinoa soffiata, le noci pecan e amalgamare il tutto. Foderare una teglia con un foglio di carta da forno, versare il composto e distribuire l’impasto su tutta la base livellandolo con cura. Infine, decorare la superficie con 12 noci pecan disposte alla stessa distanza l’una dall’altra. Riporre in frigo la teglia per 2 ore finché il dolce si sarà solidificato. Una volta pronto, tagliare a quadrotti della stessa dimensione e servire.

CONDIVIDI SU:


RICETTE PIÙ RECENTI

Plumcake al tè matcha e mirtilli disidratati

Se sei stanco del solito plumcake ti sveliamo il nostro trucco: unisci il tè matcha in polvere all’impasto, insieme ai mirtilli disidratati coloreranno la tua colazione e quella dei tuoi cari!

Toast con avocado e burro di arachidi

Sei stanco del classico toast e vuoi sperimentare una colazione diversa dal solito? Prova l’abbinata avocado e burro di arachidi! Sono ingredienti perfetti per creare deliziose creme da spalmare sul pane.

Gnocchi di patate viola con pancetta croccante e granella di noci di macadamia

Gnocchi di patate viola con pancetta croccante e granella di noci di macadamia

Nulla come una granella di noci di macadamia può rendere croccante i tuoi piatti salati: prova la nostra ricetta!

Noci

Le noci spiccano tra la frutta secca per il loro elevato quantitativo di acidi grassi polinsaturi totali tra cui l’acido alfa-linolenico, un grasso omega-3 che fa parte dei grassi “buoni”.