30 g* = 2 prugne secche

* porzione standard definita dalla Società Italiana di Nutrizione Umana (LARN – IV Revisione)

Datteri secchi

Le prugne secche sono particolarmente ricche in potassio e fibre e apportano inoltre ferro, vitamina E e tiamina. L’elevato contenuto in fibre consente a una sola porzione di soddisfare il 10% del fabbisogno giornaliero, importante per la salute dell’intestino e per la prevenzione di numerose malattie croniche.

Infatti, le prugne secche sono l’unico alimento il cui beneficio sulla funzione e regolarità intestinale è approvato anche dalla Commissione Europea, proprio grazie alla presenza di fibra e di alcuni composti polifenolici. Integrarle nell’alimentazione è facile: le prugne secche sono ottime sia per addolcire uno yogurt o un frullato, ma anche in abbinata con alimenti salati, come la carne di suino, per creare gustosi contrasti in cucina.

FRUTTA ESSICCATA Composizione per porzione 100 g PRUGNE SECCHE
valore % VNR*
Energia (kcal) 220
Proteine (g) 2,2
Lipidi (g) 0,5
Carboidrati (g) 55
Zuccheri (g) 55
Fibre totale (g) 8,4
Potassio (mg) 824 41%
Ferro (mg) 3,9 28%
Rame (mg) 0,29 29%
Tiamina (mg) 0,18 16%
Vitamina E (mg) 2,53 21%

*VNR: valori nutritivi di riferimento giornalieri per vitamine e minerali (adulto). Reg. (UE) 1169/2011 (allegato XIII).
Fonte dati di composizione: Tabelle di composizione degli alimenti – CREA;