Praline con crema di nocciole, noci pecan e quinoa soffiata


Tempo 2 ore  Difficoltà Facile

Ingredienti per 6 persone:

  • 200 g di crema di nocciole
  • 75 g di noci pecan
  • 75 g di quinoa soffiata
  • 50 g di burro
  • 25 g di granella di nocciole

Procedimento

Per prima cosa, versare la crema di nocciole, il latte e il burro in un pentolino e sciogliere il tutto a fiamma bassa senza mai far spiccare il bollore al composto.

Una volta che i diversi ingredienti si saranno amalgamati, spegnere il fuoco e versare il tutto in una ciotola, quindi attendere che si raffreddi.

Una volta che il composto sarà a temperatura ambiente, aggiungere le noci pecan tritate grossolanamente, la quinoa soffiata e mescolare il tutto. A questo punto, prendere un cucchiaino abbondante di composto e formare una pallina con le mani, passarla nella granella di nocciole fino a ricoprirla totalmente e adagiarla su un piatto. Ripetere l’operazione fino a esaurire l’impasto.

Rivestire il piatto con della pellicola trasparente e lasciare le praline addensare in frigorifero per circa 1 ora.

Trascorso il tempo necessario, servire e gustare!

CONDIVIDI SU:


RICETTE PIÙ RECENTI

Tartufi al cioccolato con cuore di nocciola e matcha in polvere

I tartufi al cioccolato con cuore di nocciola croccante e polvere di matcha all’esterno sono un piccolo ma sfizioso dessert, ideale per addolcire il fine pasto. Scopri subito come prepararli!

Pancakes con sciroppo d’acero, mirtilli e frutta secca

Colazione alternativa? Viaggia con la mente e atterra negli Stati Uniti: scopri la ricetta dei tipici pancakes americani guarniti di sciroppo d’acero, mirtilli e frutta secca!

Focaccine alle noci e uvetta

Dolce, appetitose e semplicissime da preparare: scopri la ricetta delle nostre focaccine alle noci e uvetta, la scelta ideale per una pausa golosa in ogni momento della giornata!

Noci di Macadamia

La noce di Macadamia è una importante fonte di Sali minerali, in particolare potassio, fosforo, magnesio e calcio. La noce di Macadamia ha un basso indice glicemico, dovuto allo scarso quantitativo di carboidrati.