Insalata di feta, melone, noci pecan e pinoli


Tempo 15 minuti   Difficoltà Facile

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 melone
  • 200 g di feta
  • 30 g di pecan
  • 20 g di pinoli
  • 10 g di sesamo
  • Menta q.b.
  • Basilico q.b.

Per la vinaigrette:

  • 3 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di sesamo
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Per prima cosa, preparare la vinaigrette. Mettere tutti gli ingredienti in una piccola ciotola e sbattere con la forchetta per qualche minuto per emulsionare il tutto.

Tagliare il melone a metà, togliere i semi e con l’aiuto del baller formare delle palline (in alternativa, tagliare a cubetti il melone) e disporle in un vassoio o in una ciotola capiente.

Asciugare molto bene la feta, tagliarla a cubetti e disporla su una teglia rivestita con la carta da forno. Spennellare i cubetti con dell’olio, infornare a 180° finché non risulterà dorata, quindi lasciare raffreddare per qualche minuto. Nel frattempo, scaldare una padella antiaderente e tostare pinoli e noci pecan per qualche minuto facendo attenzione che non si brucino. Infine, mondare e poi tagliare una cipolla rossa a rondelle. Unire al melone la feta, la frutta secca e la cipolla, quindi irrorare con la vinaigrette e completare con qualche foglia fresca di basilico e menta.

CONDIVIDI SU:


RICETTE PIÙ RECENTI

Castagnaccio

Umido e compatto, ma allo stesso tempo morbido e delicato, il castagnaccio è il dolce ideale per concludere un tipico pasto autunnale! Scopri come realizzarlo passo dopo passo in pochi semplici passi!

Granola salata

Realizza una scorta di granola salata per aggiungerla ai tuoi piatti e donare loro brio e croccantezza!

Mezzelune con fichi secchi e mandorle

Prova le nostre mezzelune: dolci scrigni di pasta frolla ricoperti di mandorle e ripieni di fichi secchi e ricotta!

Noci di Macadamia

La noce di Macadamia è una importante fonte di Sali minerali, in particolare potassio, fosforo, magnesio e calcio. La noce di Macadamia ha un basso indice glicemico, dovuto allo scarso quantitativo di carboidrati.