Frutta secca è benessere… anche in estate!

Frutta secca è benessere… anche in estate!


Oltre al pesce crudo marinato e ai cereali (tipicamente riso), il poké può contenere anche frutta secca, solitamente anacardi o mandorle

Spesso presente sulle nostre tavole soprattutto nel periodo invernale, la frutta secca è in realtà un prezioso alimento da consumare in ogni stagione dell’anno, facilmente adattabile a diverse occasioni e modalità d’uso.

Perché quindi non sfruttare le sue numerose proprietà anche in estate?!

Se la frutta oleosa a guscio si distingue soprattutto per il contenuto in acidi grassimonoinsaturi e polinsaturi, proteine di buona qualità, fibre, vitamine come la E, la K, la vitamina B1 e i folati, o, ancora, minerali come il magnesio, il rame, il potassio e il selenio, quella disidratata (datteri, albicocche, fichi e prugne secche, ad esempio) si distingue soprattutto per il buon quantitativo di fibre e di vitamine, come la vitamina A. Entrambe le tipologie rappresentano quindi una buona fonte di preziosi nutrienti da assumere in adeguate quantità anche nei mesi estivi.

Ecco qualche idea estiva, gustosa e nutriente…

  • Pesti di frutta secca (come ingrediente principale): in estate, si sa, la voglia di cucinare e, soprattutto, di accendere i fornelli si riduce notevolmente. Cosa c’è di più facile, rapido e “fresco” di pesti realizzati utilizzando la frutta secca? Si può provare con il pesto di mandorle, che apporta rame, niacina, vitamina E e fibre in quantità significative (già con 30 g) o con il pesto di pistacchi, che apporta rame, fosforo, tiamina, ferro e fibre, o, ancora, con il pesto di pinoli, che apporta rame, magnesio, vitamina E, fosforo e zinco.
  • Poke bowl: si tratta del piatto più alla moda del momento… bello, colorato, con ingredienti freschi e spesso personalizzabile. Oltre al pesce crudo marinato e ai cereali (tipicamente riso) può contenere anche frutta secca, solitamente anacardi o mandorle, che apportano acidi grassi polinsaturi, rame, fosforo, magnesio e vitamina E (soprattutto le mandorle).
  • Smoothies: perché non arricchire gli smoothies con della granella di frutta secca? Semplici e rapidi da preparare, freschi, colorati e gustosi, gli smoothies, che siano a base di frutta o a base di verdura, si prestano bene a diversi abbinamenti, sia con la frutta secca che con la frutta essiccata: dalla granella di mandorle, nocciole o noci ai pezzettini di albicocche o prugne disidratate.

Ovviamente anche in estate non può mancare per lo spuntino la classica combinazione con un fresco yogurt, valida anche per gli sportivi. Infatti, sia la frutta secca o disidratata entrambe le tipologie apportano preziosi nutrienti (dal potassio delle albicocche disidratate al magnesio di mandorle e anacardi) e possono rappresentare una buona scelta per gli spuntini pre e post-allenamento.

CONDIVIDI SU:


ARTICOLI PIÙ RECENTI

Frutta secca e grassi nel sangue: un approfondimento dalla ricerca

Frutta secca e grassi nel sangue: un approfondimento dalla ricerca

Quando si parla di frutta secca, tra gli effetti positivi più spesso nominati c’è sicuramente il possibile miglioramento del profilo dei grassi nel sangue, il cosiddetto...

IL NUOVO ANNO? ALL’INSEGNA DELLA FRUTTA SECCA! SCOPRI L’OROSCOPO 2020

Il nuovo anno? All’insegna della frutta secca! Scopri l’oroscopo 2020

Mancano pochi giorni alla fine del 2019, e se per alcuni è tempo di bilanci, per altri, i più impazienti, è tempo di sbirciare l’oroscopo e scoprire cosa riserverà il nuovo anno.

Frutta secca alleata del cuore: le tante virtù delle noci

Frutta secca alleata del cuore: le tante virtù delle noci

Uno degli effetti benefici più noti quando si parla di frutta secca, e in particolar modo di noci, è quello relativo alla salute del cuore...