Back to school: è l’ora della merenda!


La frutta secca rappresenta una possibile merenda da portare a scuola o da consumare nel pomeriggio a casa, magari in abbinamento a uno yogurt, intera o tritata.

Tre, due, uno… driiiin!

Nonostante qualche difficoltà legata alla situazione COVID, anche quest’anno la gran parte dei bambini/ragazzi/adolescenti è finalmente tornata tra i banchi di scuola (se non fisici, sicuramente “virtuali”). Con la ripresa dell’attività scolastica torna anche il tanto importante tema “merenda”: quale promuovere durante l’infanzia e l’adolescenza?

Spuntini e merende sono dei pasti importanti tanto quanto quelli principali, sebbene più piccoli per porzione e calorie. La loro funzione è quella di fornire una “ricarica” di energia per continuare le attività, senza comunque compromettere l’appetito del pasto successivo. Proprio per questo motivo vengono definiti anche “spezza-fame”.

Gli ultimi dati disponibili sulla “merenda a scuola” mostrano che ancora oggi, nonostante la grande attenzione all’argomento, oltre la metà dei bambini fa una merenda di metà mattina troppo abbondante (1). I “responsabili” sono spesso snack a elevata densità energetica e con scarso valore nutrizionale, solitamente rapidi da consumare e poco sazianti (2).

Molto meglio preferire e promuovere nei bambini, fin da quando sono piccoli, la scelta di alimenti nutrizionalmente adeguati ricchi in proteine, fibra e carboidrati complessi, come yogurt, frutta secca, cracker e gallette integrali (3).

La frutta secca (anacardi, arachidi, mandorle, pinoli, pistacchi, nocciole e noci) può essere infatti un prezioso alimento anche per i bambini, in grado di contribuire all’apporto di acidi grassi, proteine vegetali, fibra e numerose vitamine e minerali, e rappresenta una possibile merenda da portare a scuola o da consumare nel pomeriggio a casa, magari in abbinamento a uno yogurt, intera o finemente tritata, senza sale e non candita.

Inoltre, ogni tanto, la frutta secca può essere consumata anche sotto forma di burri e creme spalmabili, magari realizzate in casa senza l’aggiunta di zucchero. Queste creme sono perfette da spalmare su del pane integrale per una merenda ricca e golosa, sicuramente apprezzata anche dai più piccoli.

Il consumo di frutta secca, nelle sue diverse forme, come spuntino o merenda può quindi essere in ogni caso vantaggioso rispetto al consumo di altre tipologie di snack, a patto di non esagerare con le quantità. Infatti, alcuni studi hanno mostrato la presenza di un’associazione favorevole tra consumo di frutta secca e indice di massa corporea, soprattutto negli adolescenti che la consumavano almeno tre volte alla settimana (4). A tal proposito, le Linee Guida per una Sana Alimentazione promuovono in bambini e adolescenti, a partire dai 4-5 anni, il consumo di 3 porzioni di frutta secca alla settimana (5), ottima quindi da alternare ad altre tipologie di merende.

Riferimenti

  1. Epicentro – Istituto superiore di sanità. OKkio alla salute: sintesi dei risultati 2016. [online] Disponibile al: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_notizie_2935_listaFile_itemName_24_file.pdf.
  2. Agostoni, C., Braegger, C., Decsi, T., Kolacek, S., Koletzko, B., Mihatsch, W., … & Turck, D. (2011). Role of dietary factors and food habits in the development of childhood obesity: a commentary by the ESPGHAN Committee on Nutrition.
  3. Njike, V. Y., Smith, T. M., Shuval, O., Shuval, K., Edshteyn, I., Kalantari, V., & Yaroch, A. L. (2016). Snack Food, Satiety, and Weight–. Advances in Nutrition, 7(5), 866-878.
  4. Wall, C., Stewart, A., Hancox, R., Murphy, R., Braithwaite, I., Beasley, R., … & ISAAC Phase Three Study Group. (2018). Association between frequency of consumption of fruit, vegetables, nuts and pulses and BMI: . Analyses of the International Study of Asthma and Allergies in Childhood (ISAAC). Nutrients, 10(3), 316.
  5. Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria. Linee guida per una sana alimentazione 2018.

CONDIVIDI SU:


ARTICOLI PIÙ RECENTI

Un bicchiere di frutta secca e frutta disidratata!

Il buono della frutta, il potere rinfrescante e dissetante di una bevanda e le proprietà uniche della frutta secca in un unico bicchiere? Con i frullati si può!

Colazione o “brunch” pasquale? Sì, ma ricco di frutta secca e disidratata!

Le migliori ricette a base di frutta secca e frutta disidratata per cominciare a festeggiare la Pasqua fin dalle prime ore del mattino: scoprile subito!

Alimentazione “plant-based”: quale ruolo per la frutta secca?

Nei prossimi anni l’alimentazione dovrà diventare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale ed essere allo stesso tempo salutare. In questo contesto anche la frutta secca ha un importante ruolo nutrizionale.