Numerosi studi clinici hanno dimostrato l’efficacia della frutta secca nel ridurre i livelli di colesterolo. La maggior parte dei lavori è stata condotta su soggetti iperdislipidemici, alcuni su volontari sani.
Negli studi clinici, randomizzati e controllati, pubblicati recentemente è stato dimostrato che in pazienti con ipercolesterolemia una dieta povera in grassi che prevede il consumo regolare di frutta secca comporta una riduzione significativa (dal 4 al 25%) dei livelli di colesterolo, ed in particolare dei livelli di colesterolo LDL, rispetto alla sola dieta povera in grassi.

ipercolesterolemia
Efficacia nel migliorare il quadro lipidico della dieta arricchita con noci verso la sola dieta in pazienti ipercolesterolemici. (Zambon et a,, 2000) TC = colesterolo totale LDL-C = colesterolo LDL HDL-C = colesterolo HDL TG = trigliceridi

Anche negli studi clinici controllati su volontari sani ai quali è stato raccomandato random di seguire una dieta povera in grassi (come la dieta mediterranea), oppure una dieta arricchita con frutta secca, è stata osservata una significativa riduzione del colesterolo totale e dell’LDL (dal 9 al 33%).
In questi studi non c’è sempre una uniformità di dati per quel che riguarda colesterolo HDL e riduzione dei trigliceridi.